Bielorussia, a 2 anni preme tasto chiusura porte auto: madre resta con il collo incastrato nel finestrino e muore

di Caterina Galloni
Pubblicato il 14 Settembre 2019 7:15 | Ultimo aggiornamento: 13 Settembre 2019 19:15
Yulia Sharko con la figlia di due anni

Yulia Sharko con la figlia di due anni


ROMA – A Staroe Selo in Bielorussia, Yulia Sharko è morta in modo atroce nel giorno del suo 21esimo compleanno mentre festeggiava in casa di amici: stava cercando di prendere la figlia di due anni attraverso il finestrino dell’auto ma la piccola ha involontariamente premuto il pulsante di chiusura automatica e la giovane donna è rimasta col collo incastrato, una sorta di strangolamento.  
 
A trovare Yulia poco dopo l’incidente è stato il marito Artur: ha rotto il finestrino della BMW E34 che bloccava il collo della moglie ormai incosciente, e poi, sotto shock, ha chiamato il pronto intervento. Yulia è stata ricoverata d’urgenza in ospedale ma dopo otto giorni è deceduta: oltre ai numerosi traumi, l’asfissia aveva causato danni irreversibili al cervello.
 
Fonte: Daily Mail