Biglietti aerei online, Virgin taglia commissioni. Quanto costano per ogni compagnia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 dicembre 2016 6:39 | Ultimo aggiornamento: 11 dicembre 2016 7:52
Biglietti aerei online, Virgin taglia commissioni. Quanto costano per ogni compagnia

Biglietti aerei online, Virgin taglia commissioni. Quanto costano per ogni compagnia (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Le compagnie aeree Monarch e Virgin Atlantic, eliminano le detestate commissioni applicate alle carte di credito per gli acquisti online del biglietto e, ora, anche le altre sono invitate a seguire l’esempio, riporta il MailOnline.

Le principali compagnie aeree stanno “rottamando” le impopolari commissioni, il che potrebbe significare la fine delle commissioni.

I passeggeri le hanno a lungo considerate come un sistema semplice delle compagnie per accaparrare denaro extra.
La Virgin Atlantic ha ora annunciato di aver abolito il suo 1,5% mentre Monarch afferma che provvederà al suo 3% la prossima settimana.

Flybe ieri ha affermato che sta valutando il taglio della commissione e altre linee aeree probabilmente seguiranno l’esempio: il che permetterà alle famiglie di risparmiare denaro sonante sulle commissioni aggiuntive.

James Daley del gruppo Fairer Finance ha detto che per quanto riguardava le commissioni “le cose erano chiare”. Ha poi aggiunto:”Non sono solo una fregatura, sono illegali. Le compagnie pensavano che le autorità di regolamentazione non perdessero tempo con loro. Ma i consumatori erano davvero arrabbiati”.

Daley ha detto che più compagnie di volo dovrebbero considerare di abbassare o abolire le commissioni per evitare di rimanere fuori.

Ryanair e Thomas Cook, applicano una commissione del 2%. Thomson attualmente fattura ai clienti l’1,5% e easyJet l’1%.

EasyJet ha diminuito dal 2 all’1% all’inizio del 2016 e la British Airways, che attualmente addebita circa 6 euro a biglietto, prevede di abbassare dell’1% all’inizio del 2017.

Jet2, un anno fa, è stata la prima compagnia aerea ad abbassare le spese sulla carta di credito ma ai clienti dell’American Express, le mantiene ancora al 3,25%.

Le tasse sono state tagliate anche da compagnie aeree internazionali, tra cui United Airlines, Aer Lingus, Air Canada e Scandinavian Airlines.

L’Office of Fair Trading ha stimato che i passeggeri delle linee aeree, per l’addebito sulla carta di credito, hanno speso in un anno circa 300 milioni di sterline.

Ryanair fa pagare ai clienti il 2%, EasyJet fa pagare 17 euro per ogni prenotazione più l’1% e Flybe addebita il 3%.
Wizzair e United Airlines non fanno addebiti per i pagamenti con carta di credito.