Blake Bivens, uccisi la moglie il figlio e la suocera della star del baseball. Il cognato in fuga nudo e arrestato

di Caterina Galloni
Pubblicato il 31 Agosto 2019 6:43 | Ultimo aggiornamento: 30 Agosto 2019 19:32
Blake Bivens, uccisi la moglie il figlio e la suocera della star del baseball. Il cognato in fuga nudo e arrestato

La star del baseball Blake Bivens in una foto d’archivio

WASHINGTON – A Pittsylvania, Virginia, triplo omicidio horror: la moglie, il figlio di un anno e la suocera di Blake Bivens, una star del baseball che gioca nei Tampa Bay Rays, sono stati uccisi. Accusato è il cognato 19enne Matthew Bernard, probabilmente in preda a un attacco di follia. Prima di essere arrestato dalla polizia, il giovane si era dato alla fuga nudo e aveva aggredito il custode della Keeling Baptist Church tentando di strangolarlo.

Blake Bivens, 24 anni, ha appreso dell’assassinio della famiglia mentre si trovava in Virginia, poche ore prima di un doppio incontro. La moglie Emily, il figlio Cullen e la suocera Joan Bernard, 62 anni, sono stati trovati morti nella loro abitazione, il cognato Matthew è stato arrestato e accusato di triplice omicidio di primo grado. Non è chiaro cosa abbia scatenato la furia del giovane che attualmente è in cura in una struttura medica locale.

La polizia non ha riferito la modalità degli omicidi ma ha detto che Bernard era armato di un fucile; a stabilire ufficialmente la causa e le modalità sarà il coroner di Roanoke. Il tragico episodio ha avuto luogo martedì scorso: un vicino ha visto un corpo nel vialetto di un’abitazione a Keeling Drive e ha chiamato polizia e paramedici che arrivando sul posto, all’interno della casa hanno trovato gli altri due cadaveri.

A essere immediatamente sospettato è stato Bernard e la polizia ha emanato una segnalazione per trovare il 19enne “armato con un fucile e considerato molto pericoloso”. Nel giro di poche ore, Bernard è stato visto correre nella zona completamente nudo, l’inseguimento della polizia si è svolto proprio di fronte alle telecamere posizionate nell’area.  

“Kyle Wilcox di ABC 13 era presente quando Bernard è passato davanti ai giornalisti” ha riferito WSET-TV, avrebbe aggredito un custode della Keeling Baptist Church e tentato di strangolarlo. La polizia lo ha catturato mentre cercava, correndo, di dirigersi sul luogo del delitto. 

Fonte: Daily Mail