Boeing 737 Max, schianto Ethiopian Airlines provocato da uno stormo d’uccelli?

di Caterina Galloni
Pubblicato il 23 maggio 2019 7:27 | Ultimo aggiornamento: 22 maggio 2019 18:18
Boeing 737 Ethiopian

Boeing 737 Max, schianto Ethiopian Airlines provocato da uno stormo d’uccelli?

ROMA – A provocare lo schianto del Boeing 737 Max dell’Ethiopian Airlines ad Addis Abeba, lo scorso marzo, potrebbe essere stato uno stormo d’uccelli che, secondo alcuni esperti dell’aviazione USA, avrebbe mandato in tilt i sensori facendo scattare un sistema di pilota automatico. Potrebbe essere lo stesso motivo ad aver provocato l’incidente del Boeing 737 della Lion Air in Indonesia nell’ottobre 2018.

Secondo quanto riferito da un funzionario dell’aviazione americana, un sensore ha inviato dati sbagliati, in conflitto con un secondo lettore di dati, frutto forse dello stormo di uccelli. La compagnia aerea ha affermato che non vi sono “prove di danni dovute a oggetti estranei” e le indagini sui due incidenti, in cui hanno perso la vita 346 persone, rimangono aperte. Boeing ha dichiarato di aver apportato una correzione che darà ai ai piloti un maggiore controllo sul sistema che ha portato molte compagnie aeree a cancellare gli ordini del Boeing 737 Max. Diverse compagnie aeree hanno chiesto un risarcimento alla Boeing, tra cui United, Ryanair, China Eastern Airlines e Flydubai.

Dopo l’ipotesi dello stormo di uccelli, a Wall Street il titolo Boeing ha guadagnato terreno, quasi l’1% ma non è chiaro quando il 737 MAX riceverà l’approvazione FAA, Federal Aviation Administration americana, per tornare a volare. Numerose autorità internazionali dell’aviazione hanno affermato che prima di dare la loro approvazione intendono valutare in modo indipendente le modifiche al Boeing. (Fonte: Daily Mail)

5 x 1000