Cronaca Mondo

Bolivia, lo sciamano Aymara vicino a Morales raffinava coca

Evo Morales

Aveva una ‘cucina’ per raffinare la cocaina in casa l’uomo che nel 2006 era stato a capo del rito Aymara nelle celebrazioni per l’insediamento alla presidenza della Bolivia, Evo Morales, che a quella tribu’ appartiene: Valentin Mejillones Acarapi, 55 anni, e’ stato arrestato oggi a La Paz con l’accusa di preparare droga pronta per la vendita.

”E’ stato detenuto mentre stava ‘lavando’ e purificando la cocaina”, ha sottolineato l’anti-droga boliviana, rilevando che i suoi uomini hanno trovato nell’abitazione dell’ ‘amauta’ (saggio aymara) una vera e propria ‘fabbrica’ per preparare la polvere bianca.

La polizia ha inoltre arrestato il figlio di Acarapi e due cittadini colombiani, con l’accusa di nascondere 350 chilogrammi di ”droga liquida”. Acarapi e’ stato il principale sacerdote aymara che il 22 gennaio del 2006 designo’ Morales leader dei popoli indigeni boliviani.

To Top