Boris Johnson sul lastrico, la lista delle spese: il divorzio dalla moglie, la ristrutturazione dell’appartamento a Downing Street, gli arredamenti di lusso…

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 3 Maggio 2021 15:25 | Ultimo aggiornamento: 3 Maggio 2021 15:25
Boris Johnson sul lastrico, la lista delle spese: il divorzio dalla moglie, la ristrutturazione dell'appartamento a Downing Street, gli arredamenti di lusso... UK

Boris Johnson sul lastrico, la lista delle spese: il divorzio dalla moglie, la ristrutturazione dell’appartamento a Downing Street, gli arredamenti di lusso… (foto Ansa)

Boris Johnson sul lastrico, la lista delle spese: il divorzio dalla moglie, la ristrutturazione dell’appartamento a Downing Street, gli arredamenti di lusso… Stando a quanto riferito da un consigliere di Downing Street, il premier inglese sarebbe assillato da gravi problemi finanziari.

Infatti un consigliere avrebbe spifferato i gravi problemi economici del premier inglese al Sunday Times. Per questa ragione, Johnson sarebbe esposto a pressioni di ogni tipo. 

Boris Johnson, lista delle sue spese fuori controllo: è sul lastrico

La lista delle sue spese è onerosissima. Come scrive Il Corriere della Sera, il premier inglese spenderebbe moltissimo denaro sia per il divorzio dalla ex moglie, che per spese dettate principalmente dalla sua nuova fidanzata Carrie Symonds. 

Infatti sarebbe stata la Symonds a pretendere la ristrutturazione dell’appartamento privato a Downing Street. Costo totale, 58mila sterline pagate con il contributo (mai dichiarato esplicitamente) di alcuni finanziatori del partito conservatore.

Ma non solo, Johnson sarebbe stato messo in ginocchio soprattutto dagli arredi di lusso fortemente voluti dalla sua fidanzata. La spesa totale per questi arredamenti di design? Circa 200mila sterline (che sono 250mila euro).

  Ma i guai finanziari non finiscono qui. Il premier inglese deve fare i conti anche con il salatissimo divorzio dalla ex moglie Marina. Per non parlare dei sei figli ufficiali da mantenere. Il Corriere della Sera parla anche di un  mutuo da oltre un milione e mezzo di euro per la casa nel sud di Londra in cui andrà a vivere insieme a Carrie e il suo cottage nell’Oxfordshire. 

Johnson guadagnava di più come opinionista del Telegraph, ora è nei guai…

Tutte queste spese per quali introiti? Il suo stipendio ufficiale da premier è 157mila sterline l’anno. Se togliamo le tasse, il compenso scende a 95mila sterline. Ma a questa cifra dobbiamo togliere anche i 10mila euro di tasse sull’appartamento a Downing Street ed i costi dei pasti personali.

 Molto meno di quanto guadagnava prima da opinionista di punta del Telegraph (i media inglesi parlano di circa 500mila sterline l’anno). Stando ai media locali, Johnson si sarebbe rivolto prima ai finanziatori del partito conservatore  e dopo avrebbe chiesto un prestito in banca (ovviamente mai reso pubblico). Infatti la polemica è proprio sulla mancata trasparenza del premier inglese, con il partito laburista  che grida  allo scandalo e alla corruzione.