Brasile: battaglia nella favela di Rio tra narcos, almeno 30 morti

Pubblicato il 25 Novembre 2010 20:16 | Ultimo aggiornamento: 25 Novembre 2010 21:03

E’ di almeno 30 morti il bilancio ufficiale degli scontri in corso da tre giorni nelle favelas di Rio de Janeiro, occupate occupate da forze della polizia militare in risposta alla guerriglia scatenata da domenica scorsa dalle bande del narcotraffico. Lo rendono noto le agenzie di stampa, precisando che, secondo fonti della stessa polizia, almeno 18 morti si sono verificati ieri ed altri sette oggi. I malavitosi hanno proseguito gli attacchi appiccando il fuoco in diverse zone della città, ad almeno 28 veicoli (11 auto, 11 autobus, due moto, due camion e due van utilizzati da privati per il trasporto pubblico). Nelle sue operazioni le forze dell’ordine hanno anche sequestrato ingenti quantitativi di armi e di droga.

Almeno 200 narcotrafficanti a cui le forze di sicurezza stanno dando la caccia sono riusciti a fuggire, dopo l’irruzione nella favela Villa Cruzeiro di Rio di nove blindati della marina, appoggiati da oltre 350 uomini della polizia militare e da un elicottero. Diversi di loro sono però stati feriti in scontri a fuoco con i loro inseguitori. ”E’ impressionante. Mai visto una cosa del genere, sono armati fino ai denti”, ha sostenuto l’ex capitano delle truppe d’elite locali Paulo Storani, intervistato dalla TV Globonews, che trasmette in diretta la battaglia in corso nella zona nord della città.

Le immagini captate dall’elicottero della tv, mostrano i narcotrafficanti che, attraverso una strada sterrata, fuggono in auto, moto e camioncini verso una favela vicina. I blindati e i camion militari sono però bloccati perchè i narcotrafficanti hanno ostruito le strette strade di Villa Cruzeiro con auto e camioncini. Intanto la polizia militare ha reso noto che, da domenica scorsa, quando le bande di narcos hanno effettuato azioni di guerriglia in diverse zone della citta’ incendiando 55 auto private e autobus, una quindicina nella mattinata di giovedì, la risposta delle forze dell’ordine che hanno occupato diverse favelas ha provocato 23 morti. Secondo fonti ufficiose citate da Globonews sarebbero pero’ 27 o addirittura 34.