Brasile. Culturista rischia amputazione braccia per super bicipiti

Pubblicato il 6 Maggio 2015 11:43 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2015 11:43
Super bicipiti

Super bicipiti

BRASILE, RIO DE JANEIRO – Un culturista brasiliano ha rischiato di farsi amputare le braccia dopo essersi iniettato farmaci dopanti direttamente nei bicipiti per somigliare all’incredibile Hulk. E’ la storia di Romario dos Santos Alves, 25 anni, residente a Caldas Novas, nello Stato di Goias, e disposto a tutto per somigliare al nerboruto supereroe verde.

Il sogno e’ pero’ diventato incubo: i suoi bicipiti hanno raggiunto i 63,5 cm di circonferenza, e presto sono apparsi gravissimi effetti collaterali, provocati dall’uso di Synthol, una sostanza oleosa estremamente nociva per l’organismo.

Quando si e’ accorto che stava per perdere definitivamente l’uso delle braccia, il giovane ha persino pensato al suicidio.

A fermarlo e’ stata la compagna, all’epoca dei fatti incinta di sei mesi. I medici sono nel frattempo riusciti a trovare una terapia alternativa, ma per evitare il peggio il body-builder dovrà continuare a curarsi per il resto della sua vita.