Brasile, crollo diga Mina Corrego do Feijao: oltre 50 morti e 300 dispersi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 gennaio 2019 8:24 | Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2019 9:20
Brasile, si rompe la diga di Mina Corrego do Feijao: oltre 50 morti e 300 dispersi

Brasile, si rompe la diga Mina Corrego do Feijao: oltre 50 morti e 300 dispersi (foto Ansa)

BRUMADINHO – E’ di almeno 58 morti e 305 dispersi il bilancio delle vittime causate dalla rottura della diga Mina Córrego do Feijão, a Brumadinho, nella provincia di Belo Horizonte, Stato brasiliano di Minas Gerais. Lo ha reso noto l’Agencia Brasil. Il coordinatore della Protezione civile locale, Flávio Godinho, ha aggiunto che i soccorritori hanno estratto dal fango vive altre 192 persone. Si cerca ora di recuperare un autobus sepolto dall’acqua e dal fango con a bordo un numero imprecisato di passeggeri.

Le autorità brasiliane hanno sospeso le ricerche di eventuali superstiti al crollo della diga in Brasile, nel timore che anche un’altra diga vicina possa cedere da un momento all’altro.

“Desidero esprimere il mio sentimento di dispiacere per la tragedia avvenuta venerdì pomeriggio nella città brasiliana di Brumadinho, in cui un gran numero di persone ha perso la vita, sepolto da una valanga di fango causata dalla rottura di una diga. Affido tutte le vittime alla misericordia di Dio” ed “esprimo il mio affetto e la mia vicinanza spirituale ai loro parenti e a l’intera popolazione dello stato di Minas Gerais”. Lo ha detto il Papa all’Angelus.