Brasile. Dipendenti pubblici transessuali, su badge e mail il nome femminile

Pubblicato il 20 maggio 2010 19:27 | Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2010 19:27

I funzionari pubblici brasiliani transessuali o travestiti potranno usare d’ora in poi il loro soprannome femminile, che non riveli il loro sesso d’origine. Lo ha sancito un decreto del governo di Brasilia pubblicato giovedì 20 maggio sulla Gazzetta Ufficiale, secondo il quale trans e travestiti potranno usare il nome femminile da loro scelto sui cartellini di riconoscimento, sui documenti di uso interno, sulle e-mail, nel sistema informatico e nei “rapporti con il pubblico”.