Brasile: nasce senza lingua, a 23 anni torna a parlare grazie a una protesi

Pubblicato il 16 Gennaio 2013 14:50 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2013 14:56
Brasile: nasce senza lingua, a 23 anni torna a parlare grazie a una protesi

Brasile: nasce senza lingua, a 23 anni torna a parlare grazie a una protesi

RIO DE JANEIRO – Nata senza lingua, riprende a parlare e mangiare a 23 anni grazie a una protesi innovativa: succede in Brasile. Lo rendono noto i medici dell’Università di Brasilia che l’hanno curata.

Auristela Viana da Silva soffre dalla nascita di una malattia rara, chiamata aglossia isolata congenita. Chi ne soffre normalmente ha un’aspettativa di vita di pochi giorni. Secondo fonti sanitarie locali, esistono appena tre casi registrati nel mondo. Grazie alla perseveranza della madre e a una tenace equipe medica, la ragazza oggi riesce a masticare e parlare, anche se con qualche difficoltà.

I medici hanno infatti creato per lei un sistema innovativo, consistente in un’apparecchiatura per la mandibola simile a quella usata per il trattamento delle gambe amputate. La giovane adesso studia per diventare infermiera e conduce una vita normale. Il suo caso è stato trasformato in studio e darà origine a un protocollo ufficiale di trattamento i cui risultati saranno presentati e divulgati in vari Paesi.