Brasile. Suora francescana uccisa a coltellate in centro riabilitazione

Pubblicato il 26 luglio 2015 9:30 | Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2015 9:30
Irma Odete Francisca

Irma Odete Francisca

BRASILE, SAN PAOLO – Suor Irma Odete Francisca, 65 anni, religiosa della congregazione delle Francescane di Siessen, è stata uccisa sabato al Centro di riabilitazione per tossicodipendenti “La Estrella” dell’opera “Fazenda da Esperança” che si trova nella città di Guaratinguetá, nello stato di Sao Paulo.

A quanto l’agenzia vaticana Fides apprende dalle Pontificie Opere Missionarie in Brasile, la religiosa è stata uccisa da un uomo con otto coltellate alla schiena, durante un tentativo di furto. La congregazione riferisce che l’omicidio è avvenuto la mattina quando un malvivente è penetrato nella casa della suore.

Suor Irma Odete Francisca, che operava nel Centro da sei anni, è stata aggredita brutalmente e uccisa. Secondo la polizia locale, l’aggressore, con il volto coperto e scalzo, era entrato nel convento per rubare e ha intimato alle suore di consegnare denaro. Il Centro “La Estrella” di Guaratinguetá ospita circa 350 tossicodipendenti, in via di disintossicazione.