La bufala del “complotto degli adesivi” negli Stati Uniti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Ottobre 2013 15:54 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2013 15:54
La bufala del "complotto degli adesivi" negli Stati Uniti

La bufala del “complotto degli adesivi” negli Stati Uniti

ROMA – Adesivi di vari colori sono comparsi negli ultimi mesi in molte zone degli Stati Uniti. Nuovo ordine mondiale? Complotto? Alieni? Niente di tutto questo, solo un segno di riconoscimento per i postini americani. Con buona pace dei complottisti che nei giorni scorso avevano iniziato a parlare di complotto mondiale e di golpe.

Secondo i complottisti più estremi gli adesivi, grandi come mezzo dollaro, sarebbero stati collocati proprio dall’ente federale che si occupa di emergenze per identificare i cittadini in base al proprio orientamento politico. I poveri postini al servizio del nuovo ordine mondiale, avrebbero attaccati gli adesivi rossi, molto diffusi, per indicare il fatto di essere stati identificati dalla Fema come conservatori e veterani. In questo caso, quando il Nuovo ordine mondiale andrà al potere “non ci sarebbe speranza per i cittadini segnalati”. State tranquilli, niente complotti, solo postini.