Burkina Faso: jihadisti uccidono un sacerdote in chiesa. Poi ammazzano 5 fedeli

di Alberto Francavilla
Pubblicato il 12 maggio 2019 19:37 | Ultimo aggiornamento: 12 maggio 2019 19:37
Burkina Faso: commando di jihadisti uccidono un sacerdote in chiesa. Poi uccidono 5 fedeli

Burkina Faso: jihadisti uccidono un sacerdote in chiesa. Poi uccidono 5 fedeli (foto Ansa)

ROMA – Un gruppo di sedicenti jihadisti ha fatto irruzione aprendo il fuoco questa mattina nella parrocchia di Beato Isidore Bakanja di Dablo in Burkina Faso uccidendo il sacerdote burkinabè Abbé Siméon Yampa, di 34 anni, e altre cinque persone all’inizio della messa.

Un assalto durato un’ora, sferrato da 20 jihadisti che sono arrivati in moto e hanno circondato la chiesa. E’ agghiacciante il racconto dell’attacco contro i cristiani così come viene riferito all’Ansa da fonti locali. L’obiettivo, spiegano le fonti, era il sacerdote, incaricato del dialogo interreligioso nella sua diocesi: quando ha cercato di scappare, i terroristi lo hanno rincorso e gli hanno sparato. Poi, rientrati in chiesa, hanno fatto sdraiare i fedeli in terra, ne hanno scelti cinque e hanno sparato anche a loro.

E’ stato un gruppo di uomini armati tra i venti e i trent’anni a fare irruzione nella chiesa di Dablo, nel nord del Paese. I giornali locali hanno aggiunto che i terroristi hanno incendiato la chiesa e alcuni negozi, oltre a un ambulatorio.
In città, affermano testimoni, si è diffuso il panico. La gente è chiusa in casa e le attività commerciali sono state interrotte. (Fonte Ansa).