Caccia all’uomo dei sogni: strana notizia o trovata pubblicitaria?

Pubblicato il 28 ottobre 2009 17:19 | Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2009 17:19

thismanSogno o realtà, è proprio il caso di dirlo per l’uomo che appare nelle notti di migliaia di persone al mondo. La caccia all’uomo, di cui è stato diffuso un identikit da uno psicanalista newyorkese, è partita dal sito thisman.org.

In molti già dubitano e credono che sia una bufala, architettata ad hoc per fare pubblicità. Lo scopo ancora non è chiaro, ma la storia ha già appassionato milioni di persone dall’America all’Europa.

Il dream man ha le ciglia folte, le labbra sottili e la fronte alta: secondo le presunte testimonianze di alcuni psicologi l’uomo misterioso è apparso nei sogni di 2000 persone. La prima paziente a descrivere il protagonista delle sue vicende oniriche è stata una donna newyorkese, nel 2006: da quel momento è partito il tam tam in rete.

«Ho sognato quest’uomo, era nel mio specchio e mi guardava, senza dire niente e portava un paio d’occhiali. Non si è mai mosso per tutto il tempo, era fermo come una statua», si legge in uno dei racconti.

Che sia davvero una persona in grado di navigare per i sogni altrui, come scrive thisman.org? Oppure si tratta di una trovata commerciale? L’unica cosa certa è che quel sito è stato registrato nel gennaio del 2008 dall’italiano Andrea Natella, specializzato in guerrilla-marketing, ovvero in tecniche e mezzi alternativi alla pubblicità tradizionale.