Shuttle Endeavour pronto per il lancio: nello spazio il “cacciatore di antimateria”

Pubblicato il 16 Maggio 2011 12:49 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2011 12:49

CAPE CANAVERAL – Lo space shuttle Endeavour è finalmente pronto per il suo ultimo lancio dalla rampa del Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida. Nella missione Sts-134 lo shuttle raggiungerà la ISS, la stazione spaziale internazionale orbitante, portando con sé il “cacciatore di antimateria” AMS-02, progetto che ha visto gli istituti italiani Infn e Asi ricoprire un ruolo di primaria importanza nella collaborazione internazionale.

Il lancio inizialmente previsto per il 19 aprile 2011 è stato rimandato in diverse occasioni, dapprima per un “ingorgo spaziale” che vedeva il ponte destinato all’aggancio dello shuttle occupato da un nave spaziale russa che aveva portato rifornimenti alla ISS, poi per problemi di natura tecnica e infine per le condizioni meteorologiche sfavorevoli.

Ora tutto sembra pronto per il lancio e Jeff Spaulding della Nasa ha dichiarato: “Sono molto orgoglioso del duro lavoro svolto dal nostro team nelle ultime due settimane. Tutti qui al Kennedy e negli altri centri hanno lavorato incessantemente per essere preparare questo lancio storico e l’ultimo volo di Endeavour”.

Le condizioni meteo favorevoli al 70 per cento previste per oggi 16 maggio 2011 si sono rivelate esatte, ed ora a Cape Canaveral fervono i preparativi. Lo shuttle è stato rifornito con idrogeno ed ossigeno liquidi e l’equipaggio, che tra gli specialisti della missione vede anche l’astronauta italiano Roberto Vittori, partirà alle 14.56 ora italiana.

Il conto alla rovescia per l’ultimo storico lancio di Endeavour è iniziato, lancio che rappresenta per la Nasa la chiusura di un’epoca di viaggi spaziali e la conclusione di un percorso iniziato con il pensionamento dell’altro storico shuttle Discovery nel mese di marzo.