“Dacci i soldi della cremazione o lasciamo qui il cadavere”, la scena assurda in una banca indiana

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Gennaio 2021 11:17 | Ultimo aggiornamento: 8 Gennaio 2021 11:17
"Dacci i soldi della cremazione o lasciamo qui il cadavere", la scena assurda in una banca indiana

“Dacci i soldi della cremazione o lasciamo qui il cadavere”, la scena assurda in una banca indiana (Foto Ansa)

Una scena davvero grottesca quella accaduta in una banca indiana dove un gruppo di persone si è presentato con un cadavere. Il motivo del corpo portato nella filiale? Chiedere i soldi per la cremazione del cadavere minacciando di lasciarlo lì se non gli vengono consegnati.

Alla fine il direttore della banca indiana si è visto costretto a cedere, dopo un’ora, e ha consegnato i soldi al gruppo di persone. Ora il corpo dell’uomo, morto giorni fa in casa e senza parenti e soldi, potrà finalmente essere cremato grazie all’assurdo gesto dei suoi vicini di casa.

Cadavere in banca, tutto comincia giorni fa

La storia con il finale grottesco arriva dall’India, precisamente da un villaggio del Bihar, nel nord est del paese. Protagonisti della vicenda sono i vicini di un contadino 55enne appena deceduto, di nome Mahesh Yadav. Era malato da tempo ed è deceduto martedì mattina.

I suoi vicini, che avevano fino ad allora fornito cibo e aiuti  Yadav, scapolo e privo di alcun sussidio governativo, hanno quindi cominciato a rovistare nella casa dell’uomo. Cercavano soldi per pagargli la cremazione. Soldi che però non ci sono, ma i vicini trovano un libretto di risparmio da cui risultava depositata sul conto corrente bancario una cifra equivalente a 1600 dollari.

L’epilogo grottesco nella filiale

A quel punto i vicini hanno la brillante idea di portare il cadavere in banca, come prova della loro richiesta economica. Il direttore della banca dopo un’ora ha ceduto alle pressioni, infrangendo tutte le regole abituali dell’agenzia. Ha raccontato all’agenzia AFP di non avere mai vissuto nulla del genere: “Minacciavano di abbandonare il cadavere e di non compiere il rito della cremazione, se non avessimo dato loro il denaro”, ha detto. “Gli impiegati erano terrorizzati, ma senza il nostro intervento non avrebbero infranto le procedure”. (Fonte AFP).