Caitlyn Jenner non pagherà per incidente mortale Malibù

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 Settembre 2015 23:52 | Ultimo aggiornamento: 30 Settembre 2015 23:52
Caitlyn Jenner non pagherà per incidente mortale Malibù

Caitlyn (Bruce) Jenner

LOS ANGELES – Caitlyn Jenner non verrà penalmente perseguita per il maxi incidente a catena avvenuto lo scorso febbraio sulla Pacific Coast Highway e costato la vita ad un’altra automobilista di nome Kim Howe. La donna, un tempo conosciuta come Bruce, ex campione olimpico ed ex patrigno di Kim Kardashian, era alla guida della sua Cadillac Escalade e trainava un rimorchio con sopra un veicolo per il fuori-strada. Ha frenato bruscamente ed è finita addosso alla Lexus bianca di Kim Howe, scontrandosi contemporaneamente anche con una Prius nera guidata da Jessica Steindorff.

La famiglia della vittima si è più volte recata in tribunale per chiedere che venisse fatta giustizia, ma per i procuratori della California, la condotta di guida di Jenner, non sarebbe stata negligente. Ha frenato 4,2 secondi prima dello schianto e stava guidando leggermente al di sotto del limite di velocità. Ha superato l’alcoltest e non risulta, dall’analisi del traffico dati del suo smartphone, che fosse distratta al telefono. Sulla base dei fatti, è stata la motivazione del procuratore, non si può dimostrare oltre ogni ragionevole dubbio che il suo comportamento sia stato irragionevole.

Nell’incidente rimasero coinvolte altre auto e ferite sette persone, tra cui cinque bambini. Jenner, invece, se l’è cavata solo con qualche graffio. Nei mesi successivi furono diffuse le immagini choc dell’incidente. Di seguito riproponiamo il video girato dalle telecamere di sorveglianza di un bus della Metropolitan Transit Authority della contea di Los Angeles, poi ispezionato dagli inquirenti.