California/ I detenuti perdono la pazienza. Maxi-rissa nel carcere di Chino, coinvolti in 250

Pubblicato il 11 Agosto 2009 2:39 | Ultimo aggiornamento: 11 Agosto 2009 2:39

carcere

Una prigione californiana è rimasta per 11 ore in stato d’assedio per una maxi-rissa tra gang di neri e “latinos”, al termine della quale oltre 250 detenuti sono risultati feriti o contusi, 55 dei quali trasportati in ospedale. I detenuti, secondo quanto riferiscono i siti web di Los Angeles Times e New York Times, hanno anche incendiato e sfasciato vari locali del carcere.

Gli scontri a mani nude tra i membri delle gang rivali sono cominciati nella notte tra sabato e domenica al California Institution for Men a Chino, una località a un centinaio di chilometri ad est di Los Angeles. I danni al carcere di media sicurezza, che ospita circa 1.300 persone, sono “estesi e significativi”, ha detto un portavoce del carcere, il tenente Mark Hargrove.

Nessun addetto alla sicurezza ha riportato ferite e nessun detenuto risulta essere evaso durante la rivolta, secondo quanto riferiscono le autorità carcerarie.