California. Julio Morales, lo stupratore assolto perché la vittma è nubile

Pubblicato il 4 Gennaio 2013 12:57 | Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio 2013 12:57
California. Julio Morales, lo stupratore assolto perché la vittma è nubile

California. Julio Morales, lo stupratore assolto perché la vittma è nubile

LOS ANGELS – Un uomo è stato assolto dall’accusa di stupro perché la sua vittime è nubile. La Corte d’Appello della California ha applicato una legge del 1872  in materia di violenza sessuale. La legge è chiara: se non sei sposata e fai sesso con un uomo, anche se lui ti inganna sulla sua identità, non si tratta di stupro.

Julio Morales era stato accusato di stupro e condannato in primo grado a 3 anni di carcere. Morales era entrato di notte nella camera da letto della donna e si era finto il fidanzato, da poco uscito dalla stanza. L’uomo ha cominciato a fare sesso con la donna, che durante il rapporto si è accorta dell’inganno e lo ha denunciato per violenza sessuale.

Il giudice della Corte d’Appello, Thomas L.Willhite Jr., ha spiegato all’Huffington Post: “Quest’uomo ha commesso uno stupro? Per anomalie storiche nella legge e per la definizione di legge dello stupro, la risposta è no, anche se, se la donna fosse stata sposata e l’uomo avesse impersonato il marito, la risposta sarebbe sì”.