Cambridge Analytica, Facebook cerca il patteggiamento per una multa miliardaria

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2019 6:51 | Ultimo aggiornamento: 18 febbraio 2019 21:04
Cambridge Analytica, Facebook cerca il patteggiamento per una multa miliardaria

Cambridge Analytica, Facebook cerca il patteggiamento per una multa miliardaria

WASHINGTON – Facebook starebbe cercando un accordo con la Federal Trade Commission (Ftc) statunitense per una multa miliardaria da pagare in seguito alla vicenda di Cambridge Analytica, lo scandalo sulla violazione della privacy da parte del colosso dei social media. 

Secondo quanto riportato dal Washington Post, alcune fonti a conoscenza dell’indagine Ftc sostengono che si potrebbe trattare della multa più alta mai inferta dall’autorità Usa a una compagnia del settore tecnologico anche se al momento ancora non è stata pattuita la cifra.

I capi d’accusa, ha scritto il quotidiano americano, riguardano soprattutto la violazione della privacy degli utenti. Nel caso di Cambridge Analytica, esploso lo scorso marzo, ha spinto la Ftc ad aprire un’indagine: a Facebook è contestata la violazione e l’uso non autorizzato dei dati sensibili di oltre 87 milioni di persone, finite inconsapevolmente in uno dei più grossi scandali economico-politici degli ultimi anni. 

“E’ la resa dei conti e arriverà attraverso un ordine Ftc con pene severe e altre sanzioni che impediscono questo tipo di comportamento scorretto in materia di privacy”, ha dichiarato il senatore democratico del Connecticut, Richard Blumenthal. E se Facebook dovesse trovare un accordo con le autorità, certamente dovrà rivedere radicalmente il suo modello di business e risolvere i problemi interni legati all’amministrazione dell’azienda.

“Quando la privacy degli americani viene violata, merita una risposta rapida ed efficace”, hanno scritto in una lettera i senatori democratici Edward Markey del Massachusetts e Richard Blumenthal.