Camerun, bevi Baileys? “Sei gay”. E rischi l’arresto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 settembre 2014 12:58 | Ultimo aggiornamento: 17 settembre 2014 12:59
Camerun, bevi Baileys? "Sei gay". E rischi l'arresto

Camerun, bevi Baileys? “Sei gay”. E rischi l’arresto

YAOUNDE’ – Bere Baileys può costare un arresto per omosessualità, in Camerun. E’ quanto denuncia Michel Togue, avvocato camerunense, che dice di aver dovuto difendere dozzine di gay o presunti tali per la legislazione omofoba di questo Paese africano.

Al blog ThinkProgress Togue ha spiegato come il suo Paese usi stereotipi, anche al limite dell’idiozia, per arrestare gay o presunti tali.

L’omosessualità, infatti, è proibita in Camerun e dal 1972 viene punita con la reclusione fino a cinque anni.

Questa situazione ha delle conseguenze gravi anche per quanto riguarda la diffusione dell‘Hiv, sottolinea Togue:

“I gay non possono andare in ospedale per essere seguiti, e nemmeno per fare il test, perché hanno paura che qualcuno possa denunciarli”.