Canada, caldo record: sfiorati i 50°, morti un miliardo di animali (alcuni cotti vivi) e centinaia di persone

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Luglio 2021 11:33 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2021 11:33
Canada, caldo record: sfiorati i 50°, morti un miliardo di animali (alcuni cotti vivi) e centinaia di persone

Canada, caldo record: sfiorati i 50°, morti un miliardo di animali (alcuni cotti vivi) e centinaia di persone (foto Ansa)

Canada, caldo record: sfiorati i 50°, morti un miliardo di animali (alcuni cotti vivi) e centinaia di persone. In Canada sono passati da temperature storicamente rigide ad un caldo assurdo. Questa anomalia ha provocato numerose vittime sia tra gli animali che tra gli esseri umani.

Partendo dalla strage degli animali, sono morti un miliardo di animali marini nel mare di Salish. Una propaggine dell’Oceano Pacifico situata tra la British Columbia (Canada) e lo stato americano di Washington. Alcuni di questi sono stati praticamente cotti vivi.

Canada, un caldo assurdo: 49.5 gradi a Lytton

Il Canada ha stabilito ieri un record di caldo estremo, per il terzo giorno consecutivo: 49,5 gradi sono stati registrati a Lytton, un villaggio a nordest di Vancouver, nel bel mezzo di un’ondata di calore che sarebbe all’origine di oltre 200 morti improvvise segnalate negli ultimi giorni nella regione.

“Alle 16:20 la stazione di Lytton ha battuto ancora una volta i record di temperatura giornalieri e storici”, ha twittato Environment and Climate Change Canada (Eccc), il dipartimento del governo canadese responsabile del coordinamento delle politiche e dei programmi ambientali.

La Polizia reale canadese a cavallo (Rcmp) e la Polizia della città di Vancouver Police hanno annunciato separatamente che almeno 134 persone sono morte da venerdì nell’area metropolitana situata sulla costa canadese affacciata sul Pacifico, in una morsa di calore che sta interessando anche l’ovest degli Stati Uniti. 

Scatta nel Paese il temuto allarme incendi con i primi focolai:  I residenti di Lytton, la cittadina canadese che nei giorni scorsi ha registrato la temperatura più alta della storia del Paese (49.6°C) sono stati costretti ad evacuare a causa di un incendio.

Lo riporta la Bbc. Le fiamme si sono diffuse in solo 15 minuti costringendo molti a lasciare le loro case senza portare nulla con se’. “L’intera città è in fiamme”, ha detto il primo cittadino Jan Polderman a Cbc News parlando di fiamme alte più di un metro.

Caldo da record in Canada, è allerta meteo: allestiti centri di accoglienza

Il vento forte, fino a 71 km, e il clima caldo e secco hanno peggiorato la situazione. Gli abitanti sono stati dirottati nelle comunità vicine. Dove sono allestiti centri di accoglienza, mentre il British Columbia Wildfire Service sta spostando uomini e mezzi sul posto per rispondere al fuoco.

L’ondata di caldo record che ha colpito questa settimana la British Columbia ha causato 486 vittime in soli cinque giorni.