Cannibali cacciatori di streghe arrestati in Papua Nuova Guinea

Pubblicato il 6 Luglio 2012 10:13 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2012 10:19

SYDNEY – Cannibali in Papua Nuova Guinea, nel Pacifico. La polizia ha infatti arrestato decine di persone accusate di aver ucciso le loro vittime e di averne mangiati i resti, credendo che fossero streghe. Sette donne sono state uccise la settimana scorsa nella provincia di Madang presso la costa settentrionale.

La polizia aveva dapprima sospettato che le uccisioni fossero legare al culto del “cargo”, un movimento religioso diffuso in alcune società tribali del Pacifico, basato sulla richiesta di beni delle culture avanzate (i cargo) attraverso rituali magici.

Ma gli agenti hanno trovato qualcosa di più sinistro quando hanno fatto irruzione in quattro accampamenti due giorni fa: un gruppo di sanguinari cannibali cacciatori di streghe. La polizia ne ha arrestato, di cui 12 sospettati degli omicidi, mentre tutti si sarebbero cibati delle vittime.