Capitol Hill, Miriam Carey la donna uccisa: “Aveva problemi mentali”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 ottobre 2013 2:05 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2013 2:05
Capitol Hill, Miriam Carey la donna uccisa: "Aveva problemi mentali"

(Foto Ansa)

NEW YORK – Miriam Carey sarebbe la donna uccisa nell’inseguimento vicino Capitol Hill, a Washington. La Nbc ha identificato la donna, 34 anni, che si è lanciata con l’auto contro le barriere verso la Casa Bianca portando con sé una bimba di appena 18 mesi. Secondo la Cnn, la donna “aveva problemi mentali”.

L’Fbi e il Secret Service hanno perquisito un’abitazione di Stanford, Connecticut, che sarebbe collegata con la protagonista dell’inseguimento nel centro di Washington. Carey era una igienista mentale. Aveva abitato a Brooklyn e aveva il permesso di lavorare a New York, in Connecticut e nelle prigioni di quello stato.