Cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo morto: aveva 92 anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 novembre 2017 18:09 | Ultimo aggiornamento: 19 novembre 2017 18:09
cardinale-montezemolo

Cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo morto: aveva 92 anni

CITTA’ DEL VATICANO – Il cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo è morto il 19 novembre a 92 anni. Il cardinale era malato da tempo ed era stato Nunzio apostolico in diversi Paesi del mondo, tra i quali l’Italia, e Arciprete della basilica papale di San Paolo fuori le mura. Era nato a Torino il 27 agosto del 1925. Papa Francesco, in una delle sue uscite a sorpresa dal Vaticano, era andato a trovarlo in ospedale; è accaduto circa un anno fa quando il cardinale era ricoverato in una casa di cura a Roma.

Si è spento “serenamente”, fanno sapere i familiari del cardinale Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, morto oggi. Era figlio di Giuseppe Cordero Lanza di Montezemolo, una delle vittime alle Fosse Ardeatine e di Amalia Dematteis che era stata uditrice laica durante il Concilio Vaticano II, scrive l’Ansa.

Nominato vescovo nel 1977, era stato titolare di Anglona e successivamente era stato nominato arcivescovo titolare di Tuscania. Lunga la carriera diplomatica: il card. Montezemolo è stato infatti Nunzio apostolico in Papua Nuova Guinea, Nicaragua, Honduras, Uruguay, Israele e per l’Italia e la Repubblica di San Marino. Come vescovo era anche stato rappresentante dell’Ordine equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Esperto di araldica ecclesiastica, fu l’ideatore dello stemma papale di Benedetto XVI.

È stato anche Arciprete della basilica papale di San Paolo fuori le mura dal 31 maggio 2005 al 3 luglio 2009. Papa Benedetto XVI lo aveva creato cardinale nel concistoro del 24 marzo 2006. Il 27 marzo 2011 aveva accompagnato, in qualità di figlio di una delle vittime, lo stesso Papa Benedetto XVI durante la sua visita alle Fosse Ardeatine. Il cardinale era cugino del padre di Luca Cordero di Montezemolo.