Giappone. Banchetto a base di genitali: indagato l’illustratore Mao Sugiyama

Pubblicato il 5 Giugno 2012 14:57 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2012 14:57

Un piatto con i genitali di Mao Sugiyama

TOKYO  – L’illustratore Mao Sugiyama è sotto indagine per il pasto offerto a base dei suoi genitali. Lo riporta il The Mainichi. Nonostante il cannibalismo non sia illegale in Giappone, le autorità sanitarie stanno svolgendo indagini per verificare se il singolare banchetto abbia infranto delle norme igieniche. Sugiyami potrebbe essere indagato anche per aver venduto parti del suo corpo. La vendita di organi è illegale in Giappone. L’illustratore ha però venduto la cena a base di pene, scroto e testicoli conditi con prezzemolo italiano e funghi champignon a 5 commensali. Ognuno dei banchettatori ha pagato 100 mila yuan, circa 250 euro, per il “prelibato” banchetto.