Charlie. Bufera al NyTimes che non pubblica nuova copertina

Pubblicato il 14 Gennaio 2015 18:44 | Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio 2015 18:44
The New York Times

The New York Times

USA, NEW YOK – Bufera sul New York Times: il più influente quotidiano americano ha deciso di non pubblicare la nuova copertina con Maometto in lacrime del settimanale satirico francese Charlie Hebdo, ma la scelta, giustificata dal direttore Dean Baquet “per non offendere i musulmani”, e’ stata criticata dal “Public Editor” Margaret Sullivan. “Il valore di notizia dell’immagine avrebbe dovuto prevalere”.

La Sullivan, nel suoi incarico di garante dei lettori, aveva già stigmatizzato la scorsa settimana l’autocensura che il quotidiano si era imposto dopo le stragi parigine. Oggi è tornata alla carica: “Abbiamo fatto un disservizio ai lettori”, nel non pubblicare, ma solo descrivendo a parole, la copertina che raffigura il Profeta che piange con la didascalia “Tutto è perdonato”.

“Posso capire perche’ il Times dopo le stragi non abbia stampato le immagini più incendiarie di Charlie Hebdo mercoledi”, ha scritto oggi la “Public Editor” indicando, tra le preoccupazioni di Baquet, anche quelle per i corrispondenti all’estero del quotidiano. “La nuova copertina pero’ e’ una parte importante della storia che negli ultimi giorni ha catturato l’attenzione del mondo”.

”E se la vignetta può disturbare le sensibilità di una piccola percentuale dei nostri lettori, non è scioccante nè gratuitamente offensiva. E ha un significativo valore come notizia: come tale avrebbe dovuto essere pubblicata”.