Chi è che punta il laser negli occhi dei piloti? Fbi offre taglia da 10 mila $

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 febbraio 2014 20:38 | Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2014 20:38
Chi è che punta il laser negli occhi dei piloti? Fbi offre taglia da 10 mila $

Chi è che punta il laser negli occhi dei piloti? Fbi offre taglia da 10 mila $

ROMA – Chi si nasconde dietro quei laser puntati in faccia ai piloti americani? L’Fbi è determinata a scoprirlo tanto da offrire una taglia di 10 mila dollari a chiunque fornirà informazioni utili a debellare l’insidioso fenomeno. Anche perché non si tratta più di qualche incosciente dispettoso, ma di una vera e propria epidemia dilagata in tutti i principali scali del Paese.

Soltanto nel 2013 si contano ben 3690 incidenti, un aumento del 1000 per cento rispetto al 2005. L’ultimo è avvenuto pochi giorni fa, in Texas, dove un elicottero di soccorso è stato costretto a un atterraggio di emergenza. Quel raggio verde venuto dal nulla nella cabina di pilotaggio è quasi costato la vista ad uno dei medici di bordo, ustionandogli l’occhio destro.

Questi gli aeroporti sorvegliati speciali dell’Fbi: Albuquerque, Chicago, Cleveland, Houston, Los Angeles, New York City, Philadelphia, Phoenix, Sacramento, San Antonio, San Juan e la capitale Washington. Chiunque verrà beccato ad armeggiare con un laser, rischia cinque anni di galera e sanzioni fino a 25 mila dollari. Basta una soffiata e il sabotatore rischia di essere colto in flagranza.

Del resto i puntatori laser sono un’arma accessibile per tutte le tasche, si vendono nei negozi di articoli sportivi o su internet. Il più economico costa meno di 9 dollari, ma la spesa per i più esigenti non supera i 300 dollari.