Chicago, weekend di sangue: 73 morti in sparatorie

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 agosto 2018 6:30 | Ultimo aggiornamento: 7 agosto 2018 23:36
Chicago, 73 morti in sparatorie solo nel weekend del 5 agosto

Chicago, weekend di sangue: 73 morti in sparatorie

CHICAGO – Week-end  di sangue a Chicago, uno dei più violenti dell’anno in cui sono sono state uccise a colpi di arma da fuoco almeno 73 persone. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Le sparatorie hanno attirato l’attenzione dei media nazionali e nel corso di una conferenza stampa il capo della polizia Fred Waller, ha accusato le gang di sparare con una violenza che spesso colpisce anche ignari passanti.

Nel quartiere di Lawndale è morta una 17enne colpita da un proiettile sul viso; domenica scorso, un uomo che indossava una maschera da sci ha sparato a due persone davanti  a un’abitazione poco distante dalla Chicago State University, uccidendo un uomo di 50 anni e ferendo una donna di 55. Tra i feriti anche un 14enne e un bambino di 11 anni. Una donna di 21 anni è stata invece colpita a un braccio e alla schiena ed è ricoverata in condizioni critiche.

Wller ha lanciato un allarme: “La città di Chicago sta vivendo notti violente” spesso proprio a causa di regolamenti di conti tra gang rivali.
La diffusione di armi e gang, nei quartieri più poveri e disagiati della città sembra non dare tregua, anche se la polizia ha riferito che le rispetto al 2017 le sparatorie sono diminuite del 30% e gli omici del 25%.