Cile. Crollo in miniera, in 34 intrappolati da giovedì

Pubblicato il 6 agosto 2010 21:48 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2010 23:04

Trentaquattro minatori sono intrappolati da giovedì in una piccola miniera di rame ed oro nel nord del Cile, a 450 chilometri da Santiago, sembra in seguito ad uno smottamento le cui cause sono ancora ignote. La speranza dei soccorritori è che siano riusciti a trovare scampo in un rifugio sotterraneo della miniera, dove ci sono ossigeno ed acqua, ma nessuno sa se ci siano effettivamente riusciti.

In Cile, il maggior produttore di rame al mondo, gli incidenti in miniera non sono all’ordine del giorno in quanto le autorità esercitano uno stretto controllo sulle attività. Tuttavia un rappresentante dei sindacati sostiene che in questa miniera la situazione era particolarmente critica, e recentemente c’erano stati degli incidenti con il ferimento di 13 dei 150 minatori.

E’ in corso l’opera dei soccorritori: secondo il servizio nazionale d’emergenza sono impegnate 130 persone con diversi mezzi, speleologi ed esperti di salvataggi in miniera. Intorno al sito si sono radunati diversi parenti dei dispersi in attesa di notizie.