Cile, da 60 anni ha dolori addominali: a 91 anni scopre feto calcificato nell’utero

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 agosto 2015 10:43 | Ultimo aggiornamento: 9 agosto 2015 10:44
Cile, ha dolori addominali da 60 anni: a 91 anni scopre feto calcificato nella pancia

Cile, ha dolori addominali da 60 anni: a 91 anni scopre feto calcificato nella pancia

LA BOCA (CILE) – Da sessant’anni conviveva con quel bozzo sulla pancia e qualche dolore addominale. Solo qualche giorno fa, quando è caduta e i medici del Pronto Soccorso le hanno fatto le radiografie per controllare che non ci fossero traumi interni, Estela Meléndez ha scoperto l’impensabile. Quel rigonfiamento era un feto calcificato nel suo utero. E’ l’incredibile storia che arriva da La Boca, piccola città del Cile dove Estela, che oggi ha 91 anni, ha vissuto la sua intera esistenza.

All’inizio i medici credevano che quella massa nel suo addome fosse un tumore e che quindi dovesse essere operata. Poi, in seguito ad accertamenti, si è scoperto che era un feto calcificato. Di qui la scelta di lasciarlo lì dove è sempre stato: operare una paziente di 91 anni sarebbe piuttosto rischioso e il feto, essendo calcificato, non presenta alcun rischio per la salute di Estela che si è ormai abituata ai piccoli fastidi.

L’unico rimpianto, per l’anziana donna, è proprio quello di non aver avuto figli. Il marito anche lui 91enne è morto a gennaio dopo esserle rimasto accanto per 74 lunghissimi anni. Guardando la sua pancia Estela ora sospira: “Mi ricorda mio marito e il nostro sogno irrealizzato di avere un figlio”.