Cile: destinazione ignota per la più grande statua di Papa Wojtyla al mondo

Pubblicato il 12 Novembre 2009 15:03 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2009 15:13

Grandi discussioni in Cile su dove piazzare la più grande statua costruita al mondo per la figura di Papa Giovanni Paolo II. L’opera, scolpita da un artista cileno, misura 14 metri di altezza, escluso il piedistallo.

Le autorità di Santiago hanno ritenuto esorbitante la scultura che doveva essere collocata in una piazza centrale della capitale. Così  papa Wojtyla si trova in un grande magazzino o capannone della periferia, tra le proteste dei fedeli e le polemiche di chi ne ha ordinato la costruzione e la collocazione .

Si stanno studiando altre soluzione ma l’ingombro è notevole e non si trovano luoghi adatti, salvo qualche collina o montagna con vista sulla città. La statua dovrebbe ricordare la famosa e discussa visita che il Pontefice fece a Santiago durante la dittatura di Augusto Ugarte Pinochet, il generale del colpo di stato dell’11 settembre 1973, quello che costò la vita al presidente socialista Salvator Allende.

Quella visita fu molto criticata, come furono censurati i rapporti molto stretti tra il segretario di stato vaticano dell’epoca, il cardinale Sodano e la dittatura militare cilena.