Cile, terremoto di magnitudo 6.7: danni alla rete elettrica e a quella telefonica

Pubblicato il 16 Marzo 2010 8:29 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2010 8:29

Sismografo

Violenta scossa di terremoto in Cile. Una scossa di terremoto di magnitudo 6.7 ha scosso alle 23:21 del 15 marzo (le 3:21 di oggi in Italia) le coste del Cile. Lo rende noto il Servizio geologico degli Stati Uniti (Usgs) sul suo sito Internet.

Secondo i rilievi dell’Usgs, l’epicentro del sisma è stato a 70 chilometri a nord-ovest di Concepcion, a una profondità di 35 chilometri nell’Oceano Pacifico. Al momento non si hanno notizie di vittime o danni. Il Centro di allerta tsunami del Pacifico (Ptwc) non ha per ora emanato alcun allarme.

Il devastante terremoto di magnitudo 8.8 ed il successivo tsunami del 27 febbraio scorso hanno causato in Cile almeno 452 morti.

Secondo il sito web dell’emittente cilena Radio Cooperativa, la scossa di questa notte ha causato danni alle reti elettrica e telefonica, in particolare quella mobile.