Togo. Scheletri e teschi nel cimitero personale dello stregone

Pubblicato il 8 ottobre 2012 14:58 | Ultimo aggiornamento: 8 ottobre 2012 14:59

Teschi umaniTUNISI – Almeno due scheletri e 36 teschi umani. Questo il cimitero “personale” di uno stregone di Agbavi, in Togo, come scrive il sito Afrik.com. La polizia ha arrestato Agbodji Aholou. Lo stregone utilizzava i resti umani per i suoi riti “magici”. L’intervento della polizia è arrivato dopo la denuncia di un giovane, che si è risvegliato nel cimitero casalingo dopo aver bevuto una pozione per rinforzare la sua salute.

Il giovane, dopo avere bevuto una pozione preparata dallo stregone, si è addormentato e, al suo risveglio, si è ritrovato circondato da scheletri e teschi. Fuggito, il giovane non ha tenuto per sé la disavventura, ma l’ha raccontata al fratello, che si è rivolto alla polizia.

Aholou ha detto alla polizia che scheletri e teschi gli erano stati procurati da ”pastori e preti”, provocando l’indignazione della locale comunità cristiana.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other