Cina/ 600 bambini intossicati dal piombo. Colpa della vicina fonderia di Changqing

Pubblicato il 14 agosto 2009 13:12 | Ultimo aggiornamento: 14 agosto 2009 13:12

Oltre 600 bambini sono rimasti intossicati dal piombo nel nord-ovest della Cina.

Secondo la gente del posto è colpa dell’inquinamento causato dalla vicina fonderia di Changqing, aperta nel 2006. Le autorità locali smentiscono e sostengono sia tutto regolare anche se hanno dovuto ammettere l’aumento dei casi.

All’inizio della settimana, infatti, le autorità avevano dichiarato che i bambini che soffrivano di intossicazione cronica erano circa 300, ma ora hanno dovuto rivedere al rialzo le stime ammettendo che almeno l’80% dei 731 bambini che vivono in due villaggi vicino alla Dongling Lead and Zinc Smelting Co., nella provincia dello Shaanxi, sono risultati positivi ai test tossicologici.