Cina, carcere per chi copia agli esami

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2015 10:31 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2015 10:31
Cina, carcere per chi copia agli esami

(Foto d’archivio)

PECHINO – Carcere a chi copia gli esami in Cina. La Repubblica Popolare sta lavorando ad una nuova legge per punire con il carcere gli studenti che non fanno tutto “da soli” durante gli esami di selezione per accedere all’univrsità.

La proposta è nata dopo l’ultimo Gaokao, l’esame di Stato che tutti gli studenti sono tenuti a sostenere per accedere agli studi universitari: secondo il governo cinese ci sono stati casi di vera e propria frode da parte di studenti che si sono fatti sostituire, su compenso, da finti esaminandi più preparati.

Nella provincia dell’Henan le autorità hanno denunciato 165 casi di violazione del regolamento. Di questi 127 riguarderebbero proprio casi di finti candidati assoldati dagli studenti per sostenere l’esame al posto loro.

La legge a cui sta lavorando il Governo cinese prevederebbe un periodo di detenzione fino a 7 anni per gli studenti che barano durante l’esame e per tutti coloro che dovessero essere sorpresi ad aiutarli, come genitori e insegnanti.