In Cina capezzoli non più distanti di 20 centimetri per concorso bellezza

Pubblicato il 8 settembre 2012 12:18 | Ultimo aggiornamento: 8 settembre 2012 12:18

PECHINO, CINA – Gran parte degli studenti universitari in tutto il mondo conoscono le cosiddette ”misure d’oro”, proporzioni matematiche che sono considerate esteticamente piacevoli da stilisti di moda, artisti e architetti. Ma un concorso di bellezza organizzato dal sito cinese Campus Model ha suscitato indignazione pretendendo che per partecipare le ragazze devono avere rigorosi e precisi requisiti fisici, inclusi i fianchi, la vita, il seno e perfino la collocazione dei loro capezzoli.

Il concorso si è prefisso l’obiettivo di trovare ”le dieci studentesse più belle” nella provincia di Hubei. E gli organizzatori, oltre a stabilire le misure richieste per i fianchi, la vita e il seno, stabiliscono anche la distanza che deve esserci tra i capezzoli delle concorrenti.

Sbeffeggiato dai critici dell’iniziativa e definito ”umiliante, irriverente e ridicolo”, la richiesta più controversa degli organizzatori del concorso è che i capezzoli delle concorrenti non devono essere distanti tra loro più di venti centimetri, secondo quanto riferisce il giornale cinese Global Times.

Un portavoce del Campus Model ha dichiarato al Global Times che i criteri di misurazione sono fondati ”su fattori estetici risalenti alla tradizione cinese ed a quelli moderni”, necessari perchè gli organizzatori desiderano che le vincitrici ”siano bellissime”. La più bella di tutte riceveà un premio di 1.600 dollari. E’ probabile che Campus Model abbia cercato di ispirarsi ai concorsi di bellezza americani, dove però le misure corporee delle concorrenti non vengono più rese note dal 1985.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other