Cina, ha favorito il download di mp3: multato il motore di ricerca Baidu

Pubblicato il 30 luglio 2010 8:13 | Ultimo aggiornamento: 30 luglio 2010 8:48

baiduIl motore di ricerca cinese Baidu, il più usato fra gli internauti in Cina, è stato multato per violazione sulla legge del copyright per aver permesso lo scarico di cinquanta canzoni. Lo riferisce la televisione cinese. E’ la prima volta che i ricorrenti in un simile caso vincono la causa in Cina. Il motore di ricerca è stato condannato, al termine di due anni di processo, a pagare circa 60.000 yuan, poco più di 7.000 euro.

Secondo gli analisti, questa sentenza farà la storia in Cina, dove lo scarico da internet di Mp3 è una prassi molto diffusa e le società discografiche e gli autori hanno sempre perso le loro battaglie. Nel caso specifico appena giudicato, la Music Copyright Society of China, che rappresenta 14 autori di canzoni, è ricorsa contro il motore di ricerca che ha permesso di scaricare 50 canzoni di questi autori. In Cina non ci sono siti dai quali scaricare musica non coperta da copyright, oppure musica coperta da diritti scaricabile a pagamento.

Gli utenti così possono solo scaricare gratuitamente e Baidu rappresenta una soluzione molto comune. La major discografiche mondiali come Sony Bmg, Universale e Warner Music, hanno citato diverse volte Baidu in giudizio, senza riuscire a vincere la causa. Questo perché il motore di ricerca cinese, così come sentenziato in passato dalla corte, non permette lo scarico direttamente, ma indirizza la ricerca a pagine terze.