Cina, si finge morto per ottenere i soldi dell’assicurazione. La moglie si toglie la vita insieme ai figli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 ottobre 2018 11:53 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2018 11:53
Cina, si finge morto per ottenere i soldi dell'assicurazione. La moglie si toglie la vita insieme ai figli

Cina, si finge morto per ottenere i soldi dell’assicurazione. La moglie si toglie la vita insieme ai figli

PECHINO – Si finge morto per ottenere i soldi dell’assicurazione. La moglie non sa nulla dei piani del marito e si suicida in uno stagno insieme ai due figli di tre e quattro anni.

È successo in Cina, nella provincia meridionale dello Hunan. L’uomo è stato arrestato dalla Polizia ed è accusato di istigazione al suicidio.

 Dopo aver stipulato una polizza assicurativa sulla vita, dal valore di 145mila dollari, l’uomo ha inscenato la sua morte scomparendo e abbandonando la sua auto, presa a noleggio, nei pressi del  fiume Zijiang. Il tutto è avvenuto intorno ai primi di settembre. Creduto morto, la moglie ha intascato i soldi dell’assicurazione ma, non conoscendo i piani del marito, è entrata in depressione.

Sconvolta dal dolore, la moglie si è gettata in uno stagno insieme ai bambini. In un’ultima lettera pubblicata sulla piattaforma social WeChat, ha scritto che avrebbe “accompagnato” il marito, aggiungendo che “aveva sempre voluto che la famiglia di quattro persone fosse insieme”.

Il giorno dopo l’uomo ha deciso di consegnarsi alle forze dell’ordine ed è stato arrestato con l’accusa di frode assicurativa e danni intenzionali alla proprietà.