Cina. Fuga di gas in miniera: 16 persone in trappola da lunedì, tutte morte

Pubblicato il 6 agosto 2010 8:39 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2010 8:39

miniera Sono stati dichiarati tutti morti i 16 minatori intrappolati da lunedì scorso in una miniera della provincia centrale cinese dello Henan. Alle 2 di questa notte i soccorritori hanno recuperato tutti i corpi dei minatori, così come ha spiegato all’agenzia Nuova Cina un portavoce dell’ufficio di sicurezza della città di Dengfeng, dove è avvenuto l’incidente.

Lo scorso lunedì sera 127 minatori stavano lavorando nella miniera di carbone Sanyuandong a Dengfeng quando è avvenuta una fuga di gas. Furono 111 i minatori che riuscirono a mettersi in salvo, mentre 16 rimasero intrappolati in fondo alla miniera. Le cause dell’incidente sono ancora da chiarire. La miniera di Sanyuandong ha una produzione annua di 300.000 tonnellate ed è di proprietà della società statale Zhengzhou Coal Industry. Il responsabile della miniera è stato cacciato e il capo degli ingegneri e il suo team sono stati sospesi dall’incarico subito dopo l’incidente.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other