Cina, giustiziato Yang Zanyun: uccise 15 persone falciandole con un Suv

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 gennaio 2019 7:27 | Ultimo aggiornamento: 30 gennaio 2019 20:33
Cina, giustiziato Yang Zanyun: uccise 15 persone falciandole con un Suv

Cina, giustiziato Yang Zanyun: uccise 15 persone falciandole con un Suv

ROMA – A Hengyang in Cina, è stato giustiziato Yang Zanyun che lo scorso settembre uccise 15 persone, ferendone altre 43, falciandole con un Suv in una piazza, per poi attaccare i pedoni con un pugnale e una pala.

Il Tribunale Intermedio del Popolo di Hengyang nella provincia di Hunan aveva riferito di aver “condannato a morte” Yang Zanyun per “aver messo in pericolo la sicurezza pubblica con metodi pericolosi”. La polizia locale aveva affermato che Yang era stato già in prigione per furto, possesso di droga e che quando aveva effettuato l’attacco voleva “vendicarsi della società”.

Il video dell’incidente mortale pubblicato dai media cinesi mostra una Land Rover rossa che attraversa la piazza ad alta velocità, colpendo più persone. In un’altra clip si vedono diversi corpi sull’asfalto mentre i presenti accorrono in aiuto, scrive il Daily Mail. Negli ultimi anni la Cina ha subito violenti attacchi nei luoghi pubblici, tra cui esplosioni e incendi di autobus ed edifici, a volte da parte di persone che intendevano regolare conti personali altre perché avevano delle rimostranze nei confronti della società.

In questi giorni un altro tribunale cinese ha condannato un uomo per aver speronato un autobus che ha travolto dei passanti il giorno di Natale: nell’incidente hanno perso la vita otto persone. La legge cinese limita la vendita e il possesso di armi da fuoco, e gli attacchi di massa sono generalmente effettuati con coltelli o esplosivi fatti in casa.