Cina, grattacielo di 28 piani in fiamme a Shanghai: i morti sono 53

Pubblicato il 16 Novembre 2010 12:34 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2010 12:51

Un grattacielo di 28 piani a Shanghai è stato divorato dalle fiamme e 53 persone hanno perso la vita. Secondo le indagini, il fuoco sarebbe scaturito da saldatori non autorizzati usati nei lavori di ristrutturazione del palazzo: la polizia ha arrestato quattro operai.

Usavano dei saldatori non a norma sull’impalcatura del decimo piano. Le scintille e l’imperizia nell’uso dei macchinari, avrebbero fatto scoppiare l’incendio. Dei 70 feriti ricoverati in nove ospedali della città, 17 sono in condizioni critiche, secondo un comunicato della municipalità di Shanghai, che fa temere un aumento del numero delle vittime: