Cina, trovata ancora della melanina nel latte: un arresto

Pubblicato il 9 luglio 2010 20:01 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2010 11:32

In Cina è stato commercializzato di nuovo del latte alla melanina. È successo nelle province di Qinghai e Gansu (nord-ovest) e Jilin (nord-est): la sostanza trovata all’interno del latte supera di 500 volte la quantità consentita.

La polizia ha arrestato il direttore della Dunyuan, una delle società responsabili della produzione del latte alla melanina. Le miscele che contengono questa sotanza tossica, sono state sono prodotte a Daqing, città che confina con la Russia posizionata nella provincia di Heilongjiang per diversi produttori: il loro latte pronto per la vendita è stato già ritirato dal mercato.

Il primo grande scandalo della melanina in Cina scoppiò nel 2008. Da allora, questo veleno contenuto nel latte ha provocato 300mila feriti e almeno la morte di un bimbo.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other