Cina. “Non mettere la minigonna se non vuoi essere molestata”: polizia avvisa…

Pubblicato il 5 Giugno 2013 10:09 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2013 10:11
Cina. "Non mettere la minigonna se non vuoi essere molestata": polizia avvisa...

Cina. “Non mettere la minigonna se non vuoi essere molestata”: polizia avvisa…

PECHINO – “Non mettere la minigonna se non vuoi essere molestata“. Potrebbe sembrare un’osservazione “bacchettona”, e invece è l‘avviso ufficiale della polizia di Pechino, in Cina, alle ragazze che vivono nella metropoli. Se temi che uno sconosciuto ti si avvicini in metro, attenta a quello che ti metti. L’avviso è chiaro: con l’arrivo dell’estate le signorine sono invitate a non indossare vestiti che “rivelino troppo” per evitare di essere “disturbate“. E pensare che la vicina Corea del Sud, alle minigonne, aveva dichiarato guerra con una apposita legge.

Il documento sulle regole per la sicurezza in città, divulgato dalla stampa cinese, è cristallino. L’Ufficio della pubblica sicurezza di Pechino invita le donne evitare di indossare ”minigonne, pantaloncini e altri vestiti” che possano risultare provocanti. Il regolamento nasce dall’aumento di denunce per molestie sessuali da parte delle donne nelle metropoli di Pechino, persecuzioni a sfondo sessuale che aumentano poi con l’estate.

Il motivo per la polizia è dunque l‘abbigliamento provocante della donna, invitata ad auto-tutelarsi da maniaci e persecutori perché, come spiega un funzionario di polizia citato dalla stampa, la maggior parte dei mezzi pubblici di Pechino sono sprovvisti di telecamere di sicurezza. Una mancanza di telecamere che rende “difficile” alle autorità dare un seguito alle denunce di molestie sessuali sui mezzi pubblici.