Cina, studenti tornano a scuola a Wuhan: mascherine e plexiglass tra i banchi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Maggio 2020 19:14 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2020 19:19
Wuhan studenti cinesi tornano a scuola tra mascherine e plexiglas

Wuhan studenti cinesi tornano a scuola tra mascherine e plexiglas (Frame da YouTube)

PECHINO – Le scuole superiori hanno riaperto a Wuhan, in Cina, e gli studenti tornano in aula divisi dal plexiglass tra i banchi dopo la chiusura per il coronavirus.

Al momento, solo gli alunni più grandi tornano tra i banchi, mentre i più piccoli rimangono a casa.

Ogni scuola è dotata di rilevatori di temperatura all’ingresso, ma i ragazzi devono indossare mascherina e rispettare il distanziamento sociale.

I banchi nelle aule sono stati posizionati ad un metro di distanza e gli studenti dell’ultimo anno delle superiori si preparano per il Gao Kao, l’esame di accesso all’università.

A Wuahn quindi gli studenti tornano tra i banchi gli studenti delle superiori per prepararsi all’esame che è stato posticipato a luglio.

Nel resto del gigante asiatico, il ritorno è stato progressivo a seconda delle regioni.

Anche nelle gigantesche metropoli di Pechino e Shanghai, hanno ripreso la scuola solo gli studenti dell’ultimo anno delle superiori la scorsa settimana.

Intanto la provincia cinese, nella cui capitale è spuntato per la prima volta il virus nel dicembre scorso, non registra nuovi casi da 32 giorni, secondo l’agenzia ufficiale Xinhua.

La Cina ha registrato solo due nuovi casi nelle ultime 24 ore a livello nazionale (il bilancio dei contagi adesso è a 82.883), mentre il numero dei morti rimane a 4.633.

In molti hanno messo in dubbio i dati ufficiali cinesi sin dall’inizio dell’epidemia.

Intanto però la Cina sta cominciando uscire da quella che è stata la crisi peggiore degli ultimi decenni. (Fonti: Daily Mail, AGI, YouTube)