Cina, Xinjiang/ Due uiguri uccisi dalla polizia a colpi d’arma da fuoco

Pubblicato il 13 Luglio 2009 13:25 | Ultimo aggiornamento: 13 Luglio 2009 13:31

Riesplode la violenza a Urumqi, capitale dello Xinjiang, dove due uiguri sono stati uccisi dalla polizia a colpi d’arma da fuoco. Lo ha riferito la radio ufficiale.

Secondo i testimoni, i due avevano aggredito i poliziotti con mazze e coltelli. Centinaia di agenti in tenuta anti-sommossa hanno bloccato per alcune ore la zona. La città continua a essere presidiata da centinaia di agenti: «Per favore vada via di qui, è pericoloso», ha chiesto uno dei militari a un reporter della France Press.

Secondo il governo, negli scontri scoppiati a Urumqi lo scorso 5 luglio sono morte 184 persone e 1.680 sono rimaste ferite. Per gli uiguri, la popolazione turcofona di religione islamica che abita lo Xinjiang, il bilancio delle vittime sarebbe molto più elevato.