Contrordine: la cioccolata fa venire la depressione

Pubblicato il 27 Aprile 2010 11:07 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2010 11:07

Fino ad oggi si pensava l’esatto opposto: la cioccolata tira su il morale. Invece no, l’ultima prova scientifica viene dall’Università della California e dimostrerebbe che chi ne consuma in quantità sarebbe più propenso alla depressione. Lo studio è stato condotto su 1000 adulti, uomini e donne, e il risultato è che chi più mangia cioccolata, più ha problemi dell’umore.

La cioccolata secondo gli scienziati potrebbe quindi essere la causa (e non la cura) del male di vivere: ne basterebbe mangiare una tavoletta a settimana per essere considerati “a rischio”. Secondo la dottoressa Natalie Rose, una degli esperti che ha condotto lo studio, potrebbe semplicemente darsi che chi soffre di depressione consumi più cioccolata per tirare su il morale, o come succede con l’alcohol, ne tragga benefici solo sul breve termine.

Semplice “comfort food” o causa scatenante della depressione? Gli scienziati sembrano divisi tra chi dice che la cioccolata aumenti le possibilità di soffrire di disturbi dell’umore e chi, come la dottoressa Bridget O’Connel, sia convinta che siano necessarie maggiori prove scientifiche per condannare definitivamente un cibo tanto amato.