Cittadinanza Usa, numero record di rinunce per via delle tasse: la ricerca della Cnn

di Caterina Galloni
Pubblicato il 11 Agosto 2020 7:35 | Ultimo aggiornamento: 10 Agosto 2020 21:21
Una bandiera degli Usa, foto Ansa

Cittadinanza Usa, numero record di rinunce per via delle tasse (foto Ansa)

Sempre più americani rinunciano alla cittadinanza per evitare di pagare le tasse. Il dato emerge da una ricerca.

Cittadinanza americana, un numero record di persone vi ha rinunciato. Il motivo? Soprattutto le tasse.

E’ quanto emerge da una nuova ricerca di Bambridge Accountants, una società con sede a New York specializzata in tasse sugli espatriati statunitensi, britannici, attori e altri creativi negli Usa e nel Regno Unito.

Nei primi sei mesi del 2020 più di 5.800 americani hanno rinunciato alla cittadinanza rispetto ai 2.072 dell’intero 2019.

La società ha esaminato i dati pubblici, pubblicati ogni tre mesi dal governo USA, di tutti gli americani che rinunciano alla cittadinanza.

“Si tratta principalmente di persone che hanno già lasciato gli Stati Uniti poiché ne avevano abbastanza, di tutto”, ha detto alla Cnn Alistair Bambridge, partner di Bambridge Accountants.

“Le persone hanno chiuso con tutto ciò che accade con il presidente Donald Trump, come viene gestita la pandemia e le attuali politiche Usa”.

Molte persone che hanno rinunciato alla cittadinanza lamentano di essere insoddisfatte dell’attuale clima politico negli Stati Uniti.

Secondo Bambridge, un altro motivo della decisione è collegato alle tasse.

Cittadini Usa che vivono all’estero devo presentare la dichiarazione dei redditi

I cittadini statunitensi che vivono all’estero sono ancora tenuti a presentare annualmente la dichiarazione dei redditi, a segnalare i conti bancari esteri, investimenti e pensioni.

Questi cittadini hanno potuto richiedere gli assegni da $ 1.200 e $ 500 per ogni bambino come previsto dalle misure di stimolo ma per molti la dichiarazione fiscale annua agli Stati Uniti “è davvero troppo”.

Gli americani che intendono rinunciare alla cittadinanza devono pagare $ 2.350 e presentarsi presso l’ambasciata degli Stati Uniti nel paese dove vivono.

Nonostante le conseguenze che derivano dalla rinuncia alla cittadinanza statunitense, Bambridge prevede che la tendenza continuerà a salire.

“Molte persone stanno aspettando le elezioni di novembre per vedere cosa accadrà. “Se il presidente Trump sarà rieletto, crediamo che ci sarà un’altra ondata di persone che decideranno di rinunciare alla cittadinanza”, il commento di Bambridge (fonte: Cnn).