Morta la giornalista Claudia Laffranchi, madrina del Festival di Locarno

Pubblicato il 25 Maggio 2012 19:33 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2012 19:58

Claudia Laffranchi

LOS ANGELES (CALIFORNIA, STATI UNITI)  – Il corpo senza vita di Claudia Laffranchi è stato trovato nel suo appartamento di West Hollywood. Claudia Laffranchi, 49 anni, madrina del festival di Locarno, è stata trovata morta in misteriose circostanze, nella vasca da bagno: a trovare il corpo un’amica che, dopo alcuni giorni di assenza, insospettita, ha avvertito la polizia. Secondo quanto riportato dal sito della comunità svizzera di Los Angeles, anche se le circostanze della morte restano da chiarire, sembra esclusa la possibilità che sia stata uccisa. Le autorità indagano.

Nata e cresciuta in Svizzera, Laffranchi ha mantenuto stretti contatti con il suo paese e con l’Italia pur essendo californiana di adozione da svariati anni. Già giornalista al canale di lingua italiana della Rsi, la tv pubblica svizzera, Claudia era conosciuta soprattutto come madrina e presentatrice ufficiale del Festival del cinema di Locarno, la manifestazione che ogni anno a fine estate richiama in riva al lago Maggiore attori e registi di grande fama, oltre a migliaia di appassionati che assistono alla proiezioni nella piazza principale della cittadina. Per dieci giorni l’anno, ad agosto, Claudia Laffranchi saliva ogni sera, dal 2005, sul palco di Piazza Grande per presentare le serate del Festival del Film. Collaborava anche il quotidiano Il Giornale e il magazine svizzero Il Caffè.

Il personaggio, l’ambiente a cui apparteneva e la popolarità di cui godeva, invitano a non archiviare il caso. Claudia viveva sola, non aveva figli, non aveva problemi di salute, era molto riservata sulla sua vita privata. “E per come la conosco io non era il tipo di persona che compie gesti estremi” così la ricorda Maurizio Canetta suo amico ed ex collega negli anni in cui la donna aveva lavorato alla Rsi.